Carrello

Articoli in Carrello: 0

I Tuoi Preferiti

Articoli nella lista: 0

Compara Articoli

Hai 0 articoli in comparazione

Carrello

Articoli in Carrello: 0

Carrello

I Tuoi Preferiti

Articoli nella lista: 0

Preferiti
 
Cerca

Compara Articoli

Hai 0 articoli in comparazione

Compara

Come fare belle foto con lo smartphone. 3 trucchi per scatti professionali

Come fare belle foto con lo smartphone. 3 trucchi per scatti professionali
 

Una buona abitudine degli ultimi tempi è cercare di ricordare ogni dettaglio, condividere i propri momenti migliori e ricordare le belle serate spensierate. Fotografare il pranzo al ristorante o il panorama mozzafiato con una bella reflex e tutti i suoi obiettivi però, può risultare molto scomodo.

Dalla tua parte hai sicuramente le aziende produttrici di cellulari che, negli ultimi anni, hanno installato obiettivi di livello sempre più alto. Se vuoi però salire su un gradino più su e condividere delle istantanee che possono competere con scatti fatti da una macchina fotografica allora sei nel posto giusto. Che tu abbia uno Xiaomi, un vecchio iPhone o uno dei nuovissimi Samsung Galaxy, ecco per te 3 consigli che ti aiuteranno a fare belle foto con lo smartphone.

Scattare belle foto con il cellulare, prima di cominciare

Prima di passare ai suggerimenti veri e propri che ti permetteranno di migliorare notevolmente i tuoi scatti, non tralasciare le basi.

A volte a far perdere diversi punti alle tue foto, sono delle piccole cose che possono essere senza dubbio evitate. Un esempio?

Tieni pulite le lenti.

Un errore banale che si può fare è non pulire gli obiettivi prima di scattare. Questo può rendere le tue foto più opache o semplicemente meno brillanti. Usa una pezzetta morbida, non limitarti a soffiare o strofinare, rischieresti soltanto di graffiare le lenti.

Non dimenticare anche di :

  • Imposta la risoluzione massima di scatto
  • Non utilizzare mai la fotocamera anteriore
  • Non utilizzare lo zoom digitale

Ora che abbiamo capito cosa non devi assolutamente fare per far perdere qualità alle tue foto, siamo pronti per cominciare.

La regola dei terzi

Molto spesso chi scatta foto con uno smartphone può non essersi mai avvicinato alla fotografia, non conosce la tecnica o delle piccole regole base.

Una delle primissime cose che ti dirà chi conosce la fotografia è che rispetta sempre la regola dei terzi.

Ma cos’è la regola dei terzi?

Il principio di base della regola dei terzi è di pensare di dividere l’immagine in tre parti, sia orizzontalmente che verticalmente, in modo da creare 9 sezioni per la scena che si vuole inquadrare e fotografare.

In questo modo, dividendo l'immagine in terzi con il soggetto in uno dei punti di intersezione delle linee immaginarie ottenute, l’immagine risulta più dinamica, rispetto a una composizione che pone il soggetto al suo centro, ma al tempo stesso armonica.

Come scattare con la regola dei terzi

Tranquillo, per soddisfare questo punto non dovrai calcolare linee immaginarie o pensare in quadrati. La funzione è presente ormai in tutti gli smartphone ed è attivabile all’interno dei menu dell’applicazione delle fotocamera. Cerca l’opzione “Griglia”, o “Griglia di riferimento”, o anche “Linee guida”.

L’ HDR

Bilanciare i bianchi e l’esposizione è fondamentale per una qualità di scatto superiore.

Se hai la fortuna di possedere uno smartphone che bilancia sia i bianchi che l’esposizione in maniera automatica, questo consiglio non ti servirà a molto.

Scattare in controluce, in uno scenario particolarmente buio o con scarsa illuminazione, richiede mettere bene a fuoco il soggetto che vuoi far risaltare all’interno dello scatto. Come? cliccando col dito sulla fotocamera o utilizzando l’HDR.

In linea di massima l’HDR è vivamente consigliato se ci si trova in situazioni di scarsa illuminazione o scenari molto bui.

Puoi attivare lo strumento HDR direttamente dalla tua fotocamera.

Cos’è l’High Dynamic Range?

Quando scattiamo una foto, vediamo una singola immagine ma in realtà la nostra fotocamera ne scatta tre allo stesso tempo, con altrettante diverse modalità.

In pratica ogni immagine è realizzata con esposizione media, in sovraesposizione e in sottoesposizione. Le informazioni di ogni singola immagine vengono raggruppate, secondo quelle ottimali dando vita ad una sola foto che rispecchia ciò che i nostri occhi percepiscono nella realtà.

Il sistema di gestione intelligente (HDR), in sintesi, utilizza una combinazione della stessa immagine per generare uno scatto unico in cui si bilanciano i livelli di luminosità e contrasto combinando tutte le informazioni catturate.

Utilizza le migliori app per modificare le foto

Se hai seguito tutti i nostri consigli, hai trovato l’ispirazione giusta per i tuoi scatti e sei riuscito a dare un tocco in più alle tue foto, l’ultima cosa che rimane da fare è editare i tuoi contenuti con le applicazioni giuste.

Cerca di non strafare con le modifiche, la linea tra migliorare o snaturare le tue foto è veramente sottile.

Le migliori app di editing foto

Ecco le app che possono aiutarti a migliorare le foto.

Se ti è piaciuto questo articolo su “ Come fare belle foto con lo smartphone. 3 trucchi per scatti professionali “, leggi anche I migliori Smartphone per la fotocamera

Powered by Passepartout
Designed by CSTInformatica